Gli obiettivi

Obiettivi del progetto

Il progetto SH'AIR prende inspirazione dalle raccomandazioni del progetto AERA. La sua struttura è semplice e costruita in maniera tale da garantire il rispetto dei risultati attesi sui 15 mesi del progetto: 1 Ottobre 2014: dicembre 2015.

La prima azione (azione 1) riguarda classicamente il COORDINAMENTO tecnico, amministrativo e finanziario del progetto, essenziale nella ripartizione delle fasi del progetto vincolate dal tempo.

La seconda azione riguarda la VALORIZZAZIONE ESTERNA DEL PROGETTO tramite:

  • la comunicazione generale del progetto (Azione 2.1)
  • la sensibilizzazione del pubblico giovane sul tema dell'inquinamento atmosferico, specialmente quello dovuto alle polveri fini ( Azione 2.2 ).

L'educazione alla qualità dell'aria è una delle soluzioni sostenibili al problema della salute pubblica. Air PACA ha lavorato per 4 anni alla realizzazione di un progetto educativo di sensibilizzazione alla qualità dell'aria, il progetto "L'Air et Moi" (www.lairetmoi.org ). Questo progetto ha seguito una metodologia di collaborazione che ha previsto il coinvolgimento di insegnanti, studenti, animatori ed esperti per mettere a disposizione, gratuitamente, attraverso un sito web, 9 moduli didattici sul tema dell'inquinamento atmosferico . Più di 500 animazioni hanno permesso il miglioramento dei supporti mediatici. Air PACA ha già investito quasi 400.000 euro su "L'Air et Moi". Ora Air PACA desidera condividere questo strumento didattico con i partner del progetto SH'AIR attraverso un adattamento ed una traduzione in italiano che saranno validate da un comitato di pilotaggio pedagogico franco-italiano.

La terza e principale azione si concentra sulla RICERCA DELLE SORGENTI E DELLE RESPONSABILITA' DELL'INQUINAMENTO DA PARTICOLATO. Vengono proposti due approcci:

  • Ricerca per settore di attività (sorgenti antropiche: trasporti , riscaldamento , industrie, ... ; sorgenti naturali: telluriche, biogeniche, .... )
  • Ricerca e marcatura dei diversi trasporti esogeni per settore geografico. Identificazione e marcatura delle masse d'aria importate per le 4 regioni del territorio ALCOTRA: Valle d'Aosta, Piemonte , Rhône -Alpes e PACA.

Questi due approcci sono trattati utilizzando due modelli numerici. Il modello FARM per i partner italiani . Il modello CAMx per i partner francesi.

  • Entrambi i modelli si confrontano con la realtà, attraverso il confronto delle concentrazioni simulate con le osservazioni delle stazioni appartenenti alla rete ALCOTRA.
  • Per la validazione della metodologia, viene proposto l'interconfronto dei due modelli.

L'Azione 3 consente l'identificazione delle sorgenti e il ruolo del trasporto esogeno nell'inquinamento da particolato della zona ALCOTRA. Identificare le responsabilità dei diversi settori d'attività e quantificare il contributo delle importazioni di inquinamento esterno al territorio. In un contesto di contenzioso europeo, la questione delle responsabilità è essenziale.

Le tre azioni principali del progetto SH'AIR si inseriscono in una prospettiva a lungo termine di scambi di strategie e know-how basati su un partenariato solido e collaudato. I progetti recenti AREA e PART'AERA del programma ALCOTRA ne sono la prova .

Risultati attesi e impatti previsti
  • Integrazione e diffusione a scala interregionale di uno strumento di comunicazione e sensibilizzazione disponibile in lingua italiana e francese: www.lairetmoi.org
  • Miglioraramento delle conoscenze in modo da spiegare gli episodi di inquinamento da particolato sull'arco alpino italo-francese.
  • Individuazione delle responsabilità nel trasferimento degli episodi di inquinamento transfrontaliero.
  • Valorizzazione e utilizzo dei risultati del progetto AERA
    • aggiornamento del database delle osservazioni delle stazioni di qualità dell'aria nel territorio ALCOTRA;
    • aggiornamento dell'inventario delle emissioni delle 4 regioni: Valle d'Aosta, Piemonte, Rhône-Alpes e PACA;
  • Nuovo strumento a supporto delle decisioni che permetta di individuare i contributi da parte dei differenti settori d'attività in un punto o una regione.
  • Nuovo strumento numerico a supporto delle decisioni che permetta di identificare e quantificare il trasporto esogeno, ovvero l'importazione del particolato di origine antropica o naturale sulle 4 regioni monitorate per i quattro partner del progetto SH'AIR.
Back to top